Titolo di Campione Nazionale Under 20 per Federico Andreoli – Atleta Reda Rewoolution

pubblicato: 11 giugno, 2014 @ 11:53 am

Federico AndreoliConquista nuovamente il podio, questa  volta ad Arco, Federico Andreoli: il giovanissimo atleta biellese sale sul gradino più alto della sua specialità, la Lead  per la categoria Under 20, durante la tre giorni del Campionato Italiano Giovanile per le categorie Under 20.

Ottimi piazzamenti anche sulle altre due specialità, con un 12° posto nello Speed ed un 6° nel Boulder, Federico si aggiudica infine il 2° posto nella Combinata: un risultato complessivo davvero soddisfacente per questa giovane promessa del Climbing italiano.

La manifestazione che chiude la stagione giovanile 2014, si è svolta nel prestigioso Climbing Stadium di Arco, già teatro dei Campionati Mondiali nel 2011 e che ospiterà nel 2015 i Campionati Mondiali Giovanili. La splendida cittadina del Garda ha confermato così ancora una volta il suo ruolo di riferimento per l’arrampicata sportiva italiana ospitando nel suo Climbing Stadium gestito dalla SSD Arrampicata Sportiva Arco una competizione così importante per il nostro paese e per i suoi giovani climber.

L’atleta è atteso nei prossimi giorni ad Edimburgo per il Campionato Europeo Giovanile, presso il quale è stato convocato dal CT della Nazionale Climbing, in seguito ai risultati raggiunti negli scorsi mesi.

Reda Rewoolution è entusiasta di aver intrapreso questo cammino con Federico Andreoli che ha raggiunto questo importante risultato. Una giovane promessa con la voglia e il desiderio di eccellere, valori che vanno di pari passo con i prodotti e la cultura del brand.

Federico inizia ad arrampicare nel 2002, in una palestrina a cinque minuti da casa. Dopo circa 4-5 anni entra a far parte del team “RUN OUT” dello storico climber italiano Alberto Gnerro. Qui ha inizio la sua carriera agonistica arrivando a conquistare, nel 2009, il suo primo campionato italiano giovanile (C.G.I) di difficoltà. Nel 2010 arriva sul terzo gradino del podio al C.G.I nella specialità difficoltà ed in seguito a questo risultato venne convocato in nazionale giovanile. Seguirono molte altre medaglie e piazzamenti. Tra le sue imprese ricordiamo: la scalata del durissimo “Cubo” chiamato Asintoto Obliquo 8a e, al secondo tentativo, la conquista della Reve De Papillon, una via storica a Buoux (FRA).

INFO:
Reda Rewoolution

Lascia un commento